Procreazione Medicalmente Assistita

Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)

Il Centro offre l’opportunità di attivare un percorso di consulenza dove poter fugare dubbi ed avere tutte le informazioni prima di passare agli accertamenti ed interventi di fecondazione assistita in caso di infertilità.

Nell’ambito della PMA, il Centro offre i servizi più avanzati di diagnostica e di fecondazione, come la FIVET (Fecondazione In Vitro e Embryo Transfert), la ICSI (IntraCytoplasmatic Sperm Injection) tecniche di PMA di II livello, la IUI (Inseminazione IntraUterina) tecnica di PMA di I livello e la fecondazione eterologa di I e II livello.

Il nostro Centro di Eccellenza di PMA si avvale di équipe mediche altamente specializzate in modo da condurre la coppia al migliore risultato con la minima invasività.

Spesso chi decide di intraprendere il percorso di ricerca di un figlio si trova di fronte ad un mondo che conosce ancora poco e quindi sorgono spontanee diverse domande o incertezze. Il supporto di un consulente esperto permette di avere maggiori informazioni sulle possibili strade da percorrere.
Si procede quindi con gli esami da eseguire strumentali/laboratoristici e con i vari protocolli, declinati per tipologia di trattamento al fine di individuare la tecnica più adatta.

Le cause di sterilità sono attribuibili per il 40% a fattori femminili, per un altro 40% a fattori maschili, per un 10% a fattori misti maschili e femminili e per un altro 10% a cause idiopatiche.

Fattori che influenzano la Sterilità:
  • Età
  • Disendocrinie: PCOS, deficit della fase luteale, disfunzione ipotalamo-ipofisarie (alterata secrezione di gonadotropine, iperprolattinemie)
  • Fattori tubarico-peritoneali (alterazioni e/o ostruzioni tubariche, endometriosi, PID, aderenze)
  • Anomalie uterine, miomi, polipi
  • Fattori immunologici
  • Fattori ambientali
  • 10/15% dei casi è inspiegata
Si distinguono due tipologie di sterilità:
  • Sterilità primaria: quando in quella donna non è mai avvenuto un concepimento.
  • Sterilità secondaria: quando quella donna ha avuto una gravidanza, a prescindere dall’esito e dopo non ce n’è stata una seconda nell’arco di 12 mesi.

Secondo l’Unione Mondiale della Sanità dice per parlare di sterilità (che è un fenomeno di coppia) devono essere passati almeno 12 mesi di rapporti non protetti.

L’infertilità è, invece, nella nosologia italiana, l’incapacità di portare avanti una gravidanza e per poter parlarne è necessario un numero minimo di 3 aborti.